blog & news

La vita secondo John Cusack,
Il mio nuovo testo, in collaborazione con il regista Pietro Dattola, è il risultato di un lungo impegno e molte riscritture. L’argomento: due donne si ritrovano in una casa situata in un posto imprecisato vicino al mare:  apparentemente sono  una madre e una figlia, in realtà personaggi metafora di una condizione esistenziale in cui spesso ci troviamo a vivere e che ci fa sviluppare una resilienza malata. La relazione è tossica, circolare, ripetitiva, (altro…)

Nella vita o si vince o si impara. Non si perde mai. (Roberto Vecchioni)

bacheca

Buon Natale a tutti!
Approfittiamo di questo periodo di relax per progettare e dare consistenza ai nostri amatissimi sogni letterari al fine di materializzarli  il prossimo anno. Ricordate che tutto al mondo è precario tranne le nostre passioni più profonde.  Auguro a tutti gli amici di questo sito di concepire e far nascere proprio a Natale i progetti più sinceri ed emozionanti. Tutto si può fare, basta volerlo. Onward!

video

 

Ricordando  il meraviglioso allestimento di
Helter Skelter
regia di Pietro Dattola
con Flavia del Lipsis e Simone Castano
drammaturgia di Paola Moretti

Teatro dell’Orologio
Teatro Trastevere

 

 

gli articoli più letti del blog

Autocombustione al Burning man

Come ogni anno a Black Rock City, nel deserto del Nevada, 70.000 persone si sono radunate per celebrare…
Ma che cosa si è celebrato? Comincia a sfuggirmi il senso di questa operazione grossa, grassa e costosa.
Costosi i biglietti, anche se li compri un anno prima. Da 500 dollari si passa ai 2000 e oltre per complesse operazioni di bagarinaggio. Il viaggio è costosissimo e infinito (altro…)

Il vortice, le paperelle e la bellezza comunque

Nel 1992 una nave perse dei container durante la rotta verso gli Stati Uniti, riversando 28.000 paperelle di gomma nel Pacifico. Dieci mesi dopo le prime paperelle comparvero sulle coste dell’Alaska. Da allora sono state trovate alle Haway, in Sud America, in Australia. Alcune attraversarono lentamente la banchisa artica, ma duemila di esse rimasero intrappolate (altro…)

Affrontare le critiche

Come afferma Julia Cameron,  è importante distinguere le critiche utili da quelle distruttive e spesso abbiamo bisogno di capire la differenza per conto nostro. Come artisti, siamo in grado di discernere la natura delle critiche molto più di quanto la gente possa sospettare. Una critica seria e mirata dà all’artista un senso di sollievo, in quanto lo lascia con la sensazione di aver risolto un problema o di aver aggiunto un tassello al suo puzzle. (altro…)