Avere un amico che mi fa da agente teatrale nel mondo perchè gli piacciono i miei testi è già un dono preziosissimo di cui non mi sento degna, ma quando l’amico mi perdona e mi scusa se nemmeno faccio lo sforzo di prendere un aereo per andarli a vedere in scena…allora mi si genera un senso di colpa grande come il Demogorgone.
Grazie Gregory, ma tu lo sai com’è..

Comments

comments