Oggi è il compleanno di Marion Leigh, la più grande erborista e naturopata europea, inventrice dei fiori di Findhorn, che hanno curato e guarito malattie fisiche e psicologiche di migliaia di persone nel mondo. Purtoppo Marion ci ha lasciati e io non sono qui per scrivere l’elogio funebre, non ce c’è bisogno. Mi presentò a lei Isabella Popani e ho sempre frequentato il suo meraviglioso piccolo castello in Scozia, il giardino dove crescevano i preziosi fiori che curavano, l’acqua cristallina del pozzo nel quale distillavano le loro essenze e quella pace che viene frequentando un mondo e delle persone delicate e gentili. A me piaceva la sua cucina, sempre in fermento, con bambini piccoli che correvano urlando sotto i suoi occhi divertiti.

Marion aveva concepito l’idea della sua azienda Findhorn flowers in base ad una intuizione spirituale e ha incominciato con l’incoraggiamento di Eileen Caddy . Immagino che siano stati tempi meravigliosi e a me, come ad altri, rimane la gioia di aver conosciuto profondamente una persona meravigliosa che ha fortificato la nostra vita. Ti ricorderemo sempre, carissima Marion, in bicicletta con la sciarpa rossa svolazzante lungo i viali che portavano alla tua Cullerne.

Comments

comments