Si sono creati dei gruppi Fb con i partecipanti ai nostri laboratori di scrittura. Lo scopo sarebbe quello di dare vita a personaggi di fantasia facendoli interagire tra loro come avatar allo scopo di facilitare una sceneggiatura. Credo sia un errore, un’operazione priva di senso e potenzialmente distruttiva. Per creare un testo teatrale è necessario leggere molto di teatro, studiare autori e tecniche contemporanei, chiudersi in casa disconnettendosi da tutto e riscrivere una scena finchè non arrivi ad essere perfetta per le vostre orecchie artistiche. Di questo avevamo parlato molto e credevo che fosse chiaro a tutti.
Ogni idea che arriva sui social si appiattisce, soffoca e muore marinata nella banalità.
In ognuno di noi c’è un seme di creatività che chiede di essere riconosciuto. Non nutriamolo di spazzatura ma facciamolo crescere e splendere nel silenzio della nostra essenza.

Comments

comments