Per anni l’8 marzo abbiamo messo in scena spettacoli non-stop per promuovere le donne. Lavori immensi con grandi stanziamenti finanziari del Comune e della Provincia di Roma.
Poi ci hanno tolto le Pari Opportunità, anche l’ufficio è scomparso di nascosto una notte, ma non hanno potuto toglierci le idee e la volontà di continuare.
Questo significa 8 marzo, onorare le grandi donne che ci hanno preceduto sul cammino e proseguire nella corsa lontano da principi azzurri melensi, mantenendo ai piedi meravigliose scarpette splendenti come stelle, ma non di cristallo e senza tacchi per andare sempre più veloci. Donne, svegliatevi!

Comments

comments