Ogni anno in India si festeggia il giorno del Guru Purnima, espressione di profonda gratitudine per chi disperde l’oscurità della mente, confusa in un sogno che crede realtà. Il guru non è una persona fisica, ma la nostra essenza interiore, mai nata e senza tempo. Il vero scopo dell’esperienza umana è cercare e trovare questa ultima libertà, la consapevolezza senza forma, ciò di cui siamo fatti e fonte primaria di pace e di realizzazione. Andare dietro all’identificazione con la persona fisica, che è estremamente fragile e temporanea, è una delle più persistenti e tragiche illusioni. Pensare che la nostra essenza sia lontana e irraggiungibile è un’altra bugia dell’ego, convalidata dalle religioni dominanti.
Buon riconoscimento a tutti! :))

Comments

comments