blog & news

Spogliarsi

16 Maggio 2016

Jerzy Grotowski nei suoi seminari si domandava perchè dedicassimo tanto tempo all’arte di fare teatro. Certo non per insegnare qualcosa agli altri, diceva il maestro, ma per cercare di conoscere quello che ci hanno dato la nostra esistenza, il nostro corpo, le nostre esperienze personali e irripetibili. Per rompere le barriere che ci circondano, per liberarci dalle nostre inibizioni, dalle menzogne su di noi che (altro…)

Spogliarsi

INVENTARIA!!!!

15 Maggio 2016

Prosegue al teatro dell’Orologio il festival del teatro off. Ancora per molti giorni, con spettacoli adatti a tutti i gusti, giovani e innovativi. Questa è una delle poche iniziative forti  e valide, portata avanti da persone speciali, davvero eroiche, un punto di vitalità nella  nostra bella città di  Roma, artisticamente languente. Daje!!

INVENTARIA!!!!

“Ma per quale motivo

29 Aprile 2016

la gente è così cattiva nei confronti degli altri?”  Questa è la domanda che Emile Hirsch alias Chris pone a Wayne nel film sconvolgente di Sean Penn “Into the  wild”.
Wayne gli chiede a chi si riferisca e Chris risponde:” I genitori.. gli amici…” Fa un gesto come per generalizzare. Wayne gli consiglia di lasciar andare tutta la rabbia, di superarla, non si sa come. Chris sta già facendo di tutto per lasciarsi il dolore alle spalle, sta andando in Alaska, (altro…)

“Ma per quale motivo

Vergogna e dintorni

21 Aprile 2016

Dopo 15 giorni di isolamento a causa di un black out del mio “gestore” finalmente torno in aria, come dice un amico austriaco. Ho letto le vostre mail, vi ringrazio, ma sono stupita dal fatto che i racconti di viaggio sembrano interessarvi poco rispetto al nostro consueto argomento, che credevo morto e sepolto o almeno in via di soluzione: il blocco creativo. Ancora pietrificati amici scrittori? Tutte le dritte vi sembrano poco efficaci? (altro…)

Vergogna e dintorni

Rinascere per caso

7 Aprile 2016

Una volta mi trovai in Brasile durante la stagione delle piogge. Inutile raccontare in questa sede le motivazioni di quel pazzo e sconsiderato viaggio. Ero lì, nel quartiere Barra di Bahia, prigioniera in un albergo di apparenza, come spesso capita da quelle parti, con il parquet lucidato a cera e l’acqua putrida nei rubinetti. Non potevo ripartire per l’Italia prima di aver portato a termine ciò per cui ero venuta, mi ammalai di salmonellosi e disperazione. Qualcosa di simile a quello che accadde (altro…)

Rinascere per caso

Grazie!

1 Aprile 2016

Molti mi hanno scritto a proposito dell’articolo “Keith, il parrucchiere e la ghianda”, in particolare riguardo all’intento di cui parlavo, la caratteristica individuale di ognuno di noi, del daimon che ci incendia e ci guida attraverso le molteplici vite in infiniti mondi.  Vi ringrazio e per rispondere alle vostre domande posso  citare l’amico Franco Santoro: (altro…)

Grazie!

Keith, il parrucchiere e la ghianda

17 Marzo 2016

Hanno aperto un negozio di  parrucchiere molto stiloso nella mia strada. Sono entrata per curiosità e ho avuto subito la certezza che molte cose non funzionassero nel mio look. Dovevo essere mesciata, scurita, illuminata, setificata, accorciata, boccolata e spettinata. Le unghie poi… rifatte ab ovo. E le sopracciglia? Un tatuaggio sine dubio. Non c’era un punto in me che poteva avere l’apparenza di ordine e armonia. Eppure sono una che si armonizza appena può. (altro…)

Keith, il parrucchiere e la ghianda

L’AMORE MOLESTO

8 Marzo 2016

La prova che le tue relazioni funzionano bene non è data dalla presenza costante di armonia, gioia, luce, pace e amore e dall’assenza di conflitti, incomprensioni, rabbia, oscurità e tensioni. Se ti aspetti questo da una relazione forse ti trovi nella realtà sbagliata o stai confondendo questa realtà con un’altra.
Se in una relazione ci sono conflitti, incomprensioni, dolori, rabbia, oscurità e tensioni, questo non vuol dire necessariamente che c’è un problema. Al contrario questa può essere un’indicazione che stai andando in profondità, che nella relazione hai smesso (altro…)

Led zeppelin vs Beatles – HELTER SKELTER

8 Marzo 2016

L’amore molesto

8 Marzo 2016

La prova che le tue relazioni funzionano bene non è data dalla presenza costante di armonia, gioia, luce, pace e amore e dall’assenza di conflitti, incomprensioni, rabbia, oscurità e tensioni. Se ti aspetti questo da una relazione forse ti trovi nella realtà sbagliata o stai confondendo questa realtà con un’altra.
Se in una relazione ci sono conflitti, incomprensioni, dolori, rabbia, oscurità e tensioni, questo non vuol dire necessariamente che c’è un problema. Al contrario questa può essere un’indicazione che stai andando in profondità, che nella relazione hai smesso (altro…)

Genio o scenio?

15 Febbraio 2016

Riguardo alla creatività ci sono molti falsi miti, ma uno dei più banali è quello del genio solitario, un individuo dal talento pazzesco che compare dal nulla, libero da ogni influenza e privo di precursori, in diretta connessione con Dio e con le Muse. Quando l’ispirazione lo colpisce e una luce gli brilla nella testa, passerà l’intera vita a lavorare nel suo studio, trasformando l’idea in un capolavoro perfetto da consegnare al mondo. La creatività è quindi un gesto antisociale che pochi riescono a compiere, per lo più persone del passato.
Esiste un modo più sano di pensare alla creatività, (altro…)

Genio o scenio?

Sono tornata a Findhorn

4 Febbraio 2016

perchè non posso farne a meno. E’ la mia patria spirituale, un luogo dell’anima e delle emozioni che fa parte di me da moltissimi anni, da quando da bambina lessi qualcosa su Eileen Caddy. Il solito volo tranquillo fino ad Amsterdam e poi il minuscolo aereo ad elica per Inverness. Mi terrorizza guardarlo e so che il tragitto non sarà affatto esente da momenti di panico. Lassù, nel cielo del Nord, sotto il circolo polare, fluttuare tra le nubi in balia del vento, circondata da poche (altro…)

Mi Canaria, adiòs…

25 Gennaio 2016

Da ragazzina trascorsi più di un anno nelle isole Canarie. Mio padre era lì per lavoro, mentre io ovviamente non andai a scuola, ma nessuno se ne preoccupò, tanto ero avanti di un anno. Dovetti dire addio agli amici della mia classe e fui costretta a studiare lo spagnolo a marce forzate, perchè così si faceva in casa mia a quel tempo: studiare la lingua del posto dove si andava in vacanza, (un trasferimento, poi richiedeva anche la conoscenza (altro…)

A chi mi chiede (spesso)

18 Gennaio 2016

se c’è un’ idea, una istanza di base a cui si ispira la mia opera di scrittura teatrale, oggi, dopo lunghe riflessioni, posso dire che forse incosciamente faccio sempre riferimento a un passo del testo  ” A course in miracles”. Ve lo trascrivo.
” Qualsiasi cosa che in questo mondo credi sia buona, di valore e degna di essere perseguita, ti può fare del male e lo farà. Non perchè abbia il potere di farti male, ma solo perchè hai negato che non è che un’illusione e l’hai resa tale. E per te è reale. Non è vero che non è niente. E attraverso la realtà che percepisci di questa cosa, (altro…)

Capolinea di Franco Santoro

28 Dicembre 2015

Quando hai esperienza del massimo buio nella tua vita, di situazioni insostenibili, che non è possibile spiegare nè agli altri nè a te stesso, in cui non vedi alcuna via d’uscita, ebbene sappi che forse sei giunto in prossimità del capolinea, l’ultima fermata. Il capolinea, la fine della corsa, è ciò che ogni aspetto della realtà in cui ti trovi teme maggiormente e fa il possibile per evitare, negare, fingere che non esista. (altro…)

Happy Xmas..se puoi

18 Dicembre 2015

Come si può avere un cosiddetto spirito natalizio, come si può pensare di appendere addobbi o  accendere luci, con quale animo ci apprestiamo a divorare il nostro cenone della vigilia mentre sappiamo che in tutto il mondo i bambini, i nostri bambini stanno morendo a causa di bombe, naufragi, miseria e ogni genere di violenza? No, quest’anno non riesco a pensare al Natale senza sentirmi tormentare dalla rabbia, dal dolore e dalla consapevolezza di essere in balìa di chi comanda e decide per me. So che neanche  tu che mi stai leggendo riuscirai ad augurare buon Natale senza piangere.

Findhorn dream

10 Dicembre 2015

Come si avvicina il Natale, mi prende fortissima la nostalgia del mio paese d’adozione, la Scozia, e dell’ecovillage di Findhorn. E’ una sensazione violenta di appartenenza, di appagamento, di possibilità di vivere secondo regole scritte in luoghi segreti dove solo la parte più intima di me stessa ha il permesso di leggere. Torno e ritorno lì, parlo di Findhorn con chi ci è stato e si è ammalato dello stesso desiderio cocente. Lì ci sono gli amici più cari e i ricordi più belli. Ma Findhorn è anche uno stato dello spirito, un tempio interiore, (altro…)

Findhorn dream

Cuori sopravvissuti

7 Dicembre 2015

La maliconia ci raggiunge nei momenti davvero inaspettati e a dispetto della fanfara incessante sul noioso e insopportabile pensiero positivo.  Anche la persona più equilibrata e vigile ha nostalgia di qualcosa o qualcuno, di un’azzurra lontananza , come scriveva Hesse,  che si colloca nel futuro o nel passato, misteriosa e carica di rimpianto o  promesse, una specie di junk food profumatissimo (altro…)

Cuori  sopravvissuti

La grande magia

19 Novembre 2015

Come tutti gli amici che seguono questo blog sanno, Elisabeth Gilbert è per me non solo una cara amica ma soprattutto un’ eccelsa guru.  I suoi libri sono amati e odiati, esaltati e disprezzati, senza mezzi termini. Ma io credo che ci sia qualcosa, oltre la storia narrata, che in nessun modo si può ignorare o respingere, perchè eclatante: la profonda umanità, la conoscenza della psiche, la pietà per le debolezze umane, l’incapacità di tradire, (altro…)

La grande magia

Decluttering in scena

2 Novembre 2015

La scena teatrale è il luogo più intimo e più esposto che si possa immaginare. Quando da ragazzina organizzavo i miei primi spettacoli non ci pensavo troppo su e la riempivo fino all’inverosimile di oggetti inutili. Da adolescente la svuotai e la dipinsi di nero. Oggi la lascio a un regista esperto che quasi sempre mi stupisce, ma nel momento di iniziare a scrivere un testo digito la parola “scena” e davanti agli occhi della mente si dipana tutto quello (altro…)

Herbarie: le chiamavano streghe

22 Ottobre 2015

Al Teatro Piccolo Re di Roma, dal 30 ottobre al primo novembre, andrà in scena lo spettacolo di Silvia Pietrovanni  incentrato sulle erboriste del passato, torturate e uccise perchè troppo forte era (ed è) la paura maschile nei confronti del sapere femminile.  “Le herbarie sono state medici senza laurea, escluse dai libri e dalla scienza ufficiale, che trasmettevano la propria esperienza da vicina a vicina, da madre a figlia.”
L’autrice ha come obiettivo la rivalutazione delle medicine alternative e la possibilità di far luce sulla medicina delle donne, per anni nascosta dai libri di scuola. Da non perdere!!!
Per prenotazioni: anemofilia.teatro@gmail.com
(foto: Pamela Adinolfi)

Non dovresti scrivere?

16 Ottobre 2015

Perchè non stai scrivendo? E quando pensi di cominciare? Domani? La prossima settimana? Pensi di recuperare di notte? Ma se alle dieci già crolli addormentata… Allora ti sveglierai alle cinque di mattina? Non l’hai mai fatto in tutta la tua vita…
Non che voglia paragonarmi a un genio, ma lo stesso Hesse raccontava la straziante trafila dello scrittore che deve cominciare la propria opera. Lui passava il tempo ad appuntire matite, caricare stilografiche, cercare la carta giusta. Tra mille sensi di colpa, inutilità, dubbi e ripensamenti. Ma poi, dopo tanto soffrire e rimandare, arrivava il grande periodo della creatività e la scrittura scorreva con tutta la sua forza, come se provenisse da mondi lontani e meravigliosi.
Ho passato un inverno super super creativo, poi mi sono detta che in estate (altro…)

Are you fine, Paola?

8 Ottobre 2015

Le maggiori e più antiche librerie statunitensi si stanno coalizzando per contrastare lo strapotere di Amazon. Come?  Troppo divertente, troppo risibile. Acquisteranno il 90% dei libri più letti di molti… no, di pochi…no, di uno scrittore che vende alla grande. (Chi sarà poi questo insetto raro?) Ciò significa “rosicare” senza capire la profonda trasformazione operata nella prassi della vendita online,che più niente ha in comune con quanto si faceva in (altro…)

Uccelli migratori di Franco Santoro

24 Settembre 2015

Così come l’autunno arriva regolarmente nel ciclo annuale, di tanto in tanto nella nostra vita giunge la stagione del rilascio e degli addii. A un certo punto in questo mondo succede che perdiamo qualcosa di molto prezioso, talvolta anche tutto, o quasi tutto. Il paradosso è che in un altro mondo, in quel momento, accade l’esatto contrario, Quando qualcosa muore in questo mondo è destinata a nascere altrove. (altro…)

Ma perchè ti ho incontrato?

21 Settembre 2015

Dalle mail che mi inviate deduco che molti, profondamente delusi dalle relazioni, aspettano l’incontro con l’amico del cuore considerandolo a priori in modo erroneo anima gemella, qualcuno da cui mai e poi mai ci si potrebbe aspettare un tradimento. Cari naufraghi d’amore perduto fate attenzione, perchè vi state dirigendo verso un percorso ad alto rischio. L’incontro con l’amico o l’amante speciale, nei casi in cui si cerca un riscatto dalle sofferenze, (altro…)

14 Settembre 2015

Di prossima pubblicazione su questo sito è la mia pièce “La dea dell’acqua” ispirata alla straordinaria biografia e alle opere di Roli Hope Odeka e a tutte le donne africane che ho avuto l’onore di conoscere nella mia vita. E’ un testo scritto con entusiasmo e molta fatica, perchè mi sono cimentata in generi per me del tutto nuovi, come il rap. D’altra parte bisogna sperimentare, adeguarsi ai tempi, buttarsi nel cambiamento.  Il lavoro è ancora in divenire, morbido, flessibile, quasi un sogno in fase di manifestazione e sarò grata a chiunque voglia dare suggerimenti (altro…)

1 Settembre 2015

Elisabeth Gilbert, cara amica e perenne fonte di ispirazione, mi ha suggerito  (con un fiume inarrestabile di argomenti, come al solito) di dare il via su questo sito ad una serie di lezioni su come “becoming a writer” o comunque un artista. Si parte dal principio che la creatività e il genio appartengono a tutti e che se non si manifestano è solo una questione di  autostima, coraggio e libertà personale. Nulla di ciò che concerne il genio e la creatività si può insegnare, ma tutto si può (altro…)

27 Agosto 2015

…Arriva il momento in cui un amico
ti saluta con la mano
e pensi: “ci vediamo domani”.
Poi passano i giorni
– telefonate più rare –
un incontro per caso
nel triclinio.
Dai mesi si passa agli anni
scende il silenzio
che s’appende a un chiodo.
Pensare che buttavamo le giacche
sulla stessa sedia
pensare alle tante chiacchere. (altro…)

28 Luglio 2015

“Il posto della donna è in cucina, con un bicchiere di vino in mano e i piedi sollevati  mentre osserva suo marito che cucina per lei…”

(Le frasi celebri del marito di Liz)

A lotta love and lotta cool energy!

17 Luglio 2015

C’è un bellissimo video per la canzone Photograph di Ed Sheeram, piuttosto inconsueto, originale. Vediamo Ed di pochi mesi, sorridente e pieno di gioia di vivere, circondato e coccolato dalla sua famiglia. Quando Ed si fa più grande  la mamma gli insegna a suonare il piano, perchè la sua passione per la musica è incontenibile. Poi, crescendo, passa ad altri strumenti come il violoncello, il tamburo, la batteria e la chitarra, (altro…)

Una proposta

11 Giugno 2015

Nel mio breve monologo Baby’s  Blues  (premio H-drà 2015) affronto la tematica della prostituzione delle bambine in Tailandia. Conoscevo da tempo le modalità di questo traffico nauseante, accettato  e  ben visto dalle famiglie e dalla polizia, tutti conniventi per interessi economici. La sofferenza dei bambini, come sappiamo, non è limitata a questo paese. Le creature deboli sono sopraffatte ovunque e in mille modi crudeli, mentre il mondo (altro…)

1 Giugno 2015

Sabato 6 giugno sarà in scena a Lecco il mio spettacolo Baby’s  Blues, incentrato su una tematica  che mi sta particolarmente a cuore e che non svelo per lasciare la sorpresa dell’azione drammatica. Il testo è presentato nell’ambito del Festival H-dra per l’arte e la scienza della sostenibilità del comune di Lecco. Se vi trovate da quelle parti, visto che è sabato sera, forse sarà l’occasione giusta per trascorrere una serata in un posto incantevole.
Vi aspetto con BABY’S BLUES!

BIG MAGIC !

27 Aprile 2015

Probabilmente non avete mai sentito parlare di Peter e Eileen Caddy. Ma forse il nome di Findhorn vi dirà qualcosa. Ricordate quel giardino in Scozia che produceva cavoli così grandi da far ribaltare un furgoncino postale? Peter e Eileen erano le persone che coltivarono quei cavoli da venti chili e lo fecero focalizzando i loro pensieri su una verità superiore.
Di certo non avevano nient’altro che potesse aiutarli. (altro…)

Danza la tua danza!

6 Aprile 2015

Anche se spesso ci sentiamo scoraggiati e insoddisfatti, in realtà ognuno  è al culmine della propria storia. Un caleidoscopio di momenti in perpetuo cambiamento. Viviamo in un affascinante universo di infinite possibilità, in cui nessuno è uguale a un altro e nessuno è uguale a se stesso nel momento precedente o seguente. Ciascun respiro, pensiero o emozione ci porta a reinventarci, meravigliosamente. (altro…)

AMICI, VAMPIRI E TRANSURFING

30 Marzo 2015

Ognuno di noi ha tra le sue conoscenze almeno un vampiro di energia, sempre in agguato per raccontarti le sue pene esistenziali (le stesse da almeno 10 anni) e che si offende se gli fai capire che non sei disposto a lasciarti distruggere. C’è nella nostra cultura il pregiudizio che “sfogarsi fa bene” e quindi che riversare spazzatura nell’orecchio  e nella psiche di qualcuno migliorerà il tuo stato di salute. Le regole del Transurfing di Vladimir Zeland suggeriscono l’esatto contrario. Più ti lamenti e più attiri a te altri motivi di sofferenza, in quanto il mondo, come uno specchio, riflette coscienziosamente quello che noi veramente siamo e desideriamo. Neppure rafforzando l’involucro energetico (altro…)

LAVORI IN CORSO

20 Marzo 2015

Spesso qualcuno che non vedo da tempo mi chiede :”Che stai facendo di bello? Scrivi?” E’ una domanda che quasi sempre mi crea imbarazzo.  Presuppone che per me qualcosa di bello sia assolutamente connesso alla scrittura  e che io sia sempre disposta a raccontare i miei progetti.  Se cerco di deviare l’attenzione su altri argomenti, la richiesta si fa più pressante:” Ma che stai scrivendo esattamente?”  Ecco, questa è una forma di violenza che (altro…)

OSSERVARE LA VITA

3 Marzo 2015



Oggi nel parco guardavo il mio cane giocare pazzamente con un altro cane della sua stessa corporatura e con identica voglia di divertirsi. Correvano, si arrampicavano uno sull’altro, si mordevano le orecchie…erano instancabili nella voglia di divertirsi insieme e abbiamo faticato molto per separarli quando è arrivata l’ora di andare via. E’ molto probabile che questo gioco durerà ancora qualche giorno, fino a quando si verranno a noia reciprocamente e non si (altro…)

Prima di nascere ero già Beatlesmaniaca

16 Febbraio 2015

I Beatles hanno cambiato il mondo, diceva il mio insegnante di inglese e mi faceva rivedere all’infinito “A hard day’s night” di cui a quei tempi non capivo neppure una parola.  Di sicuro esiste  una musica prima dei Beatles e una dopo i Beatles. E si può dire lo stesso della moda, della cultura popolare e della politica. Tutto negli anni Sessanta è cambiato dopo di loro. E se volessimo raccontare la storia di quel (altro…)

S/BLOCCO DELLO SCRITTORE

5 Febbraio 2015

Se qualcuno naviga nelle acque oscure della momentanea assenza di ispirazione, vorrei consigliare due libri di auto-aiuto abbastanza significativi:
Free play di Stephen Nachmanovitch ed. Penguin Group
Writing down the bones di Natalie Goldberg ed. Shambala
Il processo di “diseducazione”  alle nostre aspettative riguardo agli altri e a noi stessi, la pratica dell’improvvisazione, i  riti propiziatori (altro…)

S/BLOCCO DELLO SCRITTORE

SLIDING DOORS, LIZ ?

29 Gennaio 2015

Dopo moltissimi anni di lontananza ho rivisto una persona a me molto cara. In questi casi all’inizio ci si scruta cercando i cambiamenti nel viso , nello sguardo, nelle mani, nel modo di camminare, poi si passa a ricordare timidamente il passato. Una domanda, un’affermazione, una risposta … all’improvviso cambia la percezione delle cose. Quello che tu sapevi non corrisponde alla realtà dell’altro,  ma soprattutto ti rendi conto (altro…)

15 Gennaio 2015

Grandissimo successo negli U.S.A. per il nostro documentario sui concerti di Crossroads. Chi se lo sarebbe mai aspettato?  Io di certo no, abituata a quel  modo di fare italiano, che penalizza il talento e il duro lavoro di anni. Invece altrove si bada solo a quello che veramente sai fare, alla tua originalità, allo staff di produzione che lavora anche 18 ore al giorno pur di creare un prodotto perfetto. Siamo contenti tutti, pluripremiati solo per meriti guadagnati sul campo. E nuovi  progetti in arrivo!!!! Finchè la favola durerà ce  la godremo tutta e poi torneremo alle testuggini italiane, ai vecchi ruderi “di un volgo disperso che nome non ha”. Aspettando la divina giovinezza…

14 Gennaio 2015

Quando il cuore è trafitto o spezzato
non chiuderlo
ma lascia che la ferita rimanga aperta.
Lascia che il vento soffi dal buon vecchio mare
per irrorarla di salsedine e bruciarla.
Lascia che un cane randagio la lecchi
e un uccello si posi sullo squarcio per cantare.
Una semplice canzone  come   un campanellino.
Lascia che suoni…
(Michael Leunig)

THAT’S ME!!!

6 Gennaio 2015

– Ci vediamo?
– Sì.
– Oggi?
– Non posso.
– Domani?
– Neanche.
– Sabato?
– No.
– Domenica?
– Impossibile.
– Ok, ma ci vediamo, vero?
– Sì, quando vuoi.

BENVENUTO PRESENTE!!

29 Dicembre 2014

Mi capita spesso di pensare insistentemente a vecchie ferite e alle persone che me le hanno inferte…una storia infinita. E’ come se non si potesse mai guarire dal passato e dai suoi tormenti. Ci si aggrappa tenacemente  alla sofferenza, credendo che non sia possibile allontanarla e, anzi, prevedendo che sarà la nostra compagna per tutta la durata della vita. Bisogna ammettere che c’è un gusto sadico nell’andare a rimestare nel vecchio dolore (altro…)

Specchio delle mie brame, chi è la più gentile del reame?

19 Dicembre 2014

Ho rivisto  qualche sera fa i film culto della mia infanzia: Biancaneve e Cenerentola.  Sono rimasta basita, perché a distanza di anni tutto acquista una dimensione completamente diversa. Le eroine di Disney sono straordinariamente gentili e sottomesse, fino all’inverosimile. La principessa Biancaneve, arrivata alla casetta dei nani, osserva inorridita il disordine (altro…)

I WANNA BE A GURU

11 Dicembre 2014

E’ divertente sfogliare le pagine dei social e scoprire quante persone si definiscono docenti, maestri illuminati, medici olistici, esperti di fisica quantistica, di tutte le cose visibili ed invisibili e anche di più.  I “docenti” americani, poi, sono molto più venerati rispetto ai nostrani più sfigati, che sanno solo rimasticare idee già digerite anni fa negli U.S.A.  L’anno scorso mi capitò di partecipare a Milano al seminario “The Reconnection” con il famoso dottor Eric Pearl. Quattro giorni pagati a peso d’oro…ma ricchi di sgradevoli sorprese (altro…)

Divino John…so much gravity

4 Dicembre 2014

Quando una casa di produzione  accettò inaspettatamente una proposta di documentario sui concerti Crossroads, di colpo mi resi conto della mia follia. Come mi era venuto in mente? Che ne sapevo di come ci si rapporta con una rock star? Le mie mediocri conoscenze musicali mi avrebbero assistito? Mi sentivo così misera, così poco professionale. L’operazione di autosabotaggio era più distruttiva del solito, (altro…)

LE DOMANDE DI PINA

27 Novembre 2014

Alcuni anni fa  al Festival di Spoleto ebbi la fortuna di vedere l’ultimo spettacolo di Pina Bausch. Era un’opera “incompleta”, perché lei era morta alcuni mesi prima e nessuno dei suoi collaboratori l’aveva ultimata. Giustamente. Nel secondo tempo, quindi, si ripeteva la coreografia del primo. Mi trovai immersa in sensazioni che toglievano il respiro: il profumo del cardamono, (altro…)

UN MESSIA D’ARGILLA

25 Novembre 2014

Il procuratore della contea di St. Louis ha annunciato che il Grand Jury (composto da nove bianchi e tre neri) ha deciso di non incriminare l’agente Wilson che uccise un ragazzo di 18 anni, Michael Brown. Obama ha suggerito di “rispettare la decisione”. Obama… l’uomo nuovo, il messia, colui al quale fu assegnato il premio Nobel per la pace all’indomani della sua elezione (forse perché dopo sarebbe stato moralmente impossibile) . (altro…)

Liz e il sogno dell’anima

13 Novembre 2014

Ero nell’ecovillage di Findhorn nel nord della Scozia e frequentavo un seminario con Craig Gibson, in un’atmosfera fuori dal tempo, tra il laboratorio immerso nel verde e riscaldato da una stufa a legna rotonda come una mela e la sua casa indescrivibile, dove ciascuno poteva circolare liberamente: sopra, sotto, in giardino, nella grande sala della cucina, ricavata da un’ antica, enorme (altro…)

Non illegitimi te carborundum

3 Novembre 2014

“Non illegitimi te carborundum”è un motto molto conosciuto negli States e deriva da un graffito ritrovato in un  campo di prigionia. Una delle traduzioni è:” Non lasciarti fregare dai bastardi!” E questo vale per tutti, ma in modo particolare per gli artisti. Di bastardi ce ne sono a iosa: amici, amanti, colleghi, vicini di casa, parenti, ma  anche se costoro ci provocano dolore e lunghe stazioni luttuose (altro…)

Mangia, prega…e scrivi!!!

20 Ottobre 2014

I giovani scrittori o aspiranti tali si chiedono spesso come si supera il cosiddetto “blocco creativo” e quanto tempo  dedico giornalmente alla scrittura. Non credo si possa dare una regola o una spiegazione che vada bene per tutti. Nessuno potrebbe farlo.  A mio parere il blocco creativo è sintomo che qualcosa nel nostro mondo sta cambiando o morendo. E’ come quando un amico amatissimo ci lascia senza motivo: (altro…)

14 Ottobre 2014

Lavorare con i social media spesso non comporta altro che scrivere qualche cosa in una casella. Quel che si scrive spesso dipende dagli stimoli forniti. Facebook ti chiede di parlare di te: “A cosa stai pensando?”. Twitter non è migliore quando domanda: “Che c’è di nuovo?” A me piace la tag line di dribbble. com : “A che stai lavorando?” Non mostrare il pranzo o la colazione o il gatto o i piedi… mostra il tuo lavoro! (altro…)

Helter Skelter

30 Settembre 2014

Cosa può succedere quando un uomo e una donna che abitano nello stesso palazzone di periferia, separati da un muro sottile che permette di spiare ogni parola e quasi ogni respiro, finalmente si incontrano e passano insieme una lunga notte? Qualcosa di imprevisto e di irreparabile, perché non riescono a superare il vero muro di solitudine, fantasie, menzogne e manipolazioni creato dalla loro difficoltà ad aprirsi all’amore.  Ho scritto questo testo pensando a uno dei più grandi attori e commediografi italiani, Annibale Ruccello, (altro…)

DON’T LET ME DOWN, BERNARDINI!

15 Settembre 2014

E’ di nuovo nelle edicole la leggendaria rivista Rolling Stone Italia, dopo mesi di immotivata scomparsa. E’ stato creato un nuovo gruppo di lavoro formato da persone Rolling che, come afferma lo stesso editore Bernardini, ” vivono il divenire, osano, provano, sperimentano, se necessario rinunciano, perché sono disponibili a riconoscere che la prima proposta può essere superata da una successiva e potenzialmente migliore.” Che cosa voglia dire non lo so (altro…)

Premi in scadenza

11 Settembre 2014

Il 15 settembre scade il premio di drammaturgia DCQ-Giuliano. Come sapete, mi sono spesso battuta contro i premi fasulli, gestiti da gente equivoca che vuole trarne solo  un qualche beneficio personale. Quindi, tutti quelli che segnalo su questo blog sono degni di attenzione, almeno a mio parere. Potete scaricare il bando cliccando su Dramma.it nella homepage del sito e… vincete, vincete, vincete!!!! Vi ricordo che il testo, a tema libero, deve costituire spettacolo completo (oggi si prediligono testi che non superino la durata di 60-90 minuti) e può appartenere a qualsiasi genere e forma. Ricordo anche (altro…)

Everything changes, Julian!

24 Luglio 2014

E’ un bellissimo uomo di 51 anni, gentile e raffinato, con un forte carisma personale e non ricorda affatto il suo celebre e ingombrante padre.  Julian Lennon però non manca mai l’occasione per sviscerare, con rabbia e passione immutate, la storia di dolore che da quasi mezzo secolo lo tormenta.  “The love you take is equal to the love you make, cantava mio padre con Macca (Paul) e allora probabilmente dovrei (altro…)

Everything changes, Julian!

Liberati dell’anima gemella!

19 Luglio 2014

La gente crede che l’anima gemella sia come un vestito che ci sta alla perfezione e tutti la cercano per questo. E invece è uno specchio che ci mostra tutti i nostri limiti e attira l’attenzione su noi stessi, facendoci capire che è il momento di cambiare la nostra vita. Una vera anima gemella è forse la persona più importante che tu possa incontrare, perché demolisce i muri che ti circondano e ti sveglia di colpo. Ma non puoi pensare di viverci (altro…)

Il malinteso dei premi letterari

10 Luglio 2014

La casa editrice Adelphi ha pubblicato I miei premi di Thomas Bernhard. Conobbi l’opera straordinaria di questo scrittore a Salisburgo, dove un amico, per ringraziarmi di averlo aiutato a capire e rivedere il testo italiano di uno spot pubblicitario (avevano scomodato Dante, ma in sala d’incisione l’attore non sapeva di che stesse parlando) mi regalò un libro in tedesco di Bernhard e una rosa.
La rosa è appassita, dissi. (altro…)

Il malinteso dei premi letterari

Test news

1 Luglio 2014