Oggi alla Biblioteca Flaminia

via Fracassini 9, Roma, alle ore 11, presentazione del libro LA SCENA DELLE DONNE, edito da Enrico Bernard.
In questo saggio si parla anche del nostro gruppo (quello storico di Accadde a Roma) e di tutto quello che abbiamo fatto per una promozione umana, sociale e politica delle donne. Siamo state aiutate economicamente dal Comune e dalla Provincia di Roma, perchè c’erano donne eccezionali in politica che ci hanno sostenuto in ogni modo. Quando si decise di togliere fondi a Le Pari Opportunità, e rimasero pochi spettacoli che qualche attrice mise in scena a proprio rischio, decidemmo di sciogliere il gruppo e di andare ognuna per la propria strada. Ancora oggi studentesse di ogni parte del mondo scrivono tesi di laurea sulle nostre iniziative, ma in un habitat di influencer che insegnano trucco e parrucco, mentre le donne vengono uccise o stuprate o sfruttate sul lavoro, sinceramente ci sembra di non poter fare più niente. Le nuove scrittrici lavorano su romanzi rosa, tanto per guadagnare qualcosa di immediato e noi siamo consapevoli della inutilità di andare contro corrente. Ecco perchè metto questo avviso fuori tempo utile. Anche se qualcuno ci celebra, noi non ci crediamo più. E ricordo ancora Gigi Lunari che mi esortava a firmare i miei testi teatrali con un nome inglese maschile. Se ho un pentimento, è quello di non averlo ascoltato.