Davvero ci avete creduto?

Avete scritto in molti riguardo all’articolo “Grassi contro magri” che pare avervi scandalizzato.  A tale proposito  tengo a precisare che se è vero che si pensa spesso ad abbandonare il lungo e difficilissimo lavoro di scrittura teatrale, alla fine si è sempre in pista con nuove idee e progetti infiniti. Io adoro Jon Fosse e amo profondamente lavorare a un testo per la scena. Nel rinnovato sodalizio artistico con Maria Sandias stiamo cercando di creare qualcosa di nuovo o almeno di interessante e avvincente per il pubblico. Quindi è come parlare di un amore che talvolta ci delude, ma da cui siamo dipendenti al punto da non credere seriamente a niente altro. Mi manca anche quando sto pensando,  scrivendo, l’azione creativa mi circonda eppure continua a mancarmi, ne ho una  continua e dolorosa nostalgia anche se è con me. Questo è tutto ed è vero.

Comments

comments