Findhorn dream

Come si avvicina il Natale, mi prende fortissima la nostalgia del mio paese d’adozione, la Scozia, e dell’ecovillage di Findhorn. E’ una sensazione violenta di appartenenza, di appagamento, di possibilità di vivere secondo regole scritte in luoghi segreti dove solo la parte più intima di me stessa ha il permesso di leggere. Torno e ritorno lì, parlo di Findhorn con chi ci è stato e si è ammalato dello stesso desiderio cocente. Lì ci sono gli amici più cari e i ricordi più belli. Ma Findhorn è anche uno stato dello spirito, un tempio interiore, nel quale si può entrare in ogni momento  per trovare pace e armonia. Ecco, a Natale sarò lì, in silenzio e  completa felicità.
AUGURI A TUTTI!

Comments

comments