“Ma per quale motivo

la gente è così cattiva nei confronti degli altri?”  Questa è la domanda che Emile Hirsch alias Chris pone a Wayne nel film sconvolgente di Sean Penn “Into the  wild”.
Wayne gli chiede a chi si riferisca e Chris risponde:” I genitori.. gli amici…” Fa un gesto come per generalizzare. Wayne gli consiglia di lasciar andare tutta la rabbia, di superarla, non si sa come. Chris sta già facendo di tutto per lasciarsi il dolore alle spalle, sta andando in Alaska, nelle terre selvagge, per cercare di dimenticare la sua sofferenza. La domanda resta senza risposta. La gente è cattiva nei confronti degli altri forse perchè molti sono cattivi nei confronti di se stessi.
Io credo che se una persona non accetta e perdona se stessa non può amare gli altri, accettarli e perdonarli. L’idea di separazione porta odio e rifiuto e non c’è niente da fare. La situazione va osservata, accettata, introiettata. Soprattutto lo scrittore, o comunque qualsiasi artista,a mio parere, non è tenuto a fare della morale, a giudicare e separare a sua volta, ma solo a raccontare l’ esperienza, mediata dalla sua inevitabile porzione di dolore, come un osservatore imparziale e sopra le parti. Forse se riesce in questo, si ritroverà improvvisamente guarito e guarirà altri.

Comments

comments