Ma perchè ti ho incontrato?

Dalle mail che mi inviate deduco che molti, profondamente delusi dalle relazioni, aspettano l’incontro con l’amico del cuore considerandolo a priori in modo erroneo anima gemella, qualcuno da cui mai e poi mai ci si potrebbe aspettare un tradimento. Cari naufraghi d’amore perduto fate attenzione, perchè vi state dirigendo verso un percorso ad alto rischio. L’incontro con l’amico o l’amante speciale, nei casi in cui si cerca un riscatto dalle sofferenze, potrebbe materializzarsi come l’esatto opposto. Finchè non abbiamo risolto i nostri problemi con il passato e non abbiamo preso coscienza di quello che siamo, continueremo a proiettare le nostre ferite all’esterno nella speranza infondata che qualcuno le curi attraverso il suo amore. Poichè il mondo è uno specchio, ci sono altissime probabilità che si vada a incappare in una persona che, a sua volta, si nutrirà del nostro bisogno, in un gioco al massacro che ripropone all’infinito le stesse dinamiche. Questa è la tematica di un testo a cui tengo molto, Helter Skelter. Se deleghiamo la nostra felicità a qualcuno esterno a noi stiamo andando incontro a nuove sofferenze.
E’ meglio cercare un equilibrio personale e poi aspettare in pace che le cose accadano.

Comments

comments